Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Cibo’ Category

Cena dolce

Stasera avevo voglia di mangiare qualcosa di dolce. Ma devo stare attenta a non assumere troppe calorie e troppi grassi extra altrimenti ingrasso di nuovo, così ho deciso di cercare qualcosa che fosse un buon compromesso per cena: una cosa che mi saziasse, che fosse dolce, ma non troppo “pericolosa” per la linea. Ho deciso di provare a fare i pancakes, li avevo già assaggiati ma avevo usato un preparato, stavolta invece ho cercato in rete la ricetta e mi sono messa all’opera.
La ricetta che ho seguito è un ibrido tra quelle trovate in rete, ovvero:
200g di farina
250ml di latte
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio da minestra di zucchero
1 cucchiaio da caffè di sale

Si sbattono le due uova col cucchiaino di sale e lo zucchero, quindi si aggiunge il latte e per ultima la farina mischiata al lievito. Si lavora il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e si passa alla cottura su piastra antiaderente, senza olio o burro. Si mette un po’ d’impasto sulla piastra calda, e appena cominciano a comparire delle bollicine lo si gira e lo si cuoce per un minutino dall’altra parte, a questo punto il panceke è pronto e si passa alla frittella successiva.

Il risultato è stato più che buono, mi sono mangiata le frittelline calde con poco miele di castagno. Alla fine il conto delle calorie non era così eccessivo e io sono decisamente soddisfatta ^_^
Ah, ovviamente quella è la dose per TROPPE frittelline, io ne ho mangiate un terzo circa per sostituire un pasto. Sono molto buone, provare per credere!

Read Full Post »

Contando i danni

Almeno una cosa positiva, negli antistaminici nuovi c’è: non mi danno quel senso di fame allucinante che mi davano gli altri. Questo mi permette di riprendere la dieta, lasciata a metà a causa della terapia antistaminica.
Mi sono ripesata e ho constatato che comunque l’interruzione della dieta e il passaggio ad un regime alimentare scombussolato, dettato da momenti di fame feroce qualche danno l’ha fatto. Da 59.5Kg che ero, stamattina ne peso 60,8… Ho preso 1,3Kg.

Può sembrare strano, ma per me è un risultato buono. Il dietologo mi ha detto che una persona normale riprende in media 4kg quando interrompe una dieta a metà, perché perde l’incentivo che lo aveva spinto ad iniziare senza arrivare al risultato. Vi potete immaginare cosa abbia detto a me, che oltre all’interruzione della dieta avevo l’aggravante di iniziare una terapia con dei medicinali che aumentano la fame… Quindi aver ripreso un kilo e poco più in due mesi per me non è un risultato da buttare.

Da oggi si ricomincia seriamente e vediamo se ce la facciamo a raggiungere questi cavolo di 55Kg prima della fine dell’estate (anche se a vedere queste giornate l’estate sembra essere finita senza nemmeno iniziare -_-)

Read Full Post »

Oggi sono andata anche all’ultimo controllo dal dietologo. Ho raggiunto 59Kg tondi e anche se ne mancano ancora 5 alla meta ho deciso di fermarmi, almeno finché prendo gli antistaminici. Per ora l’obiettivo è mantenere il peso, poi a giugno riprenderò la dieta e cercherò di raggiungere il mio peso forma: 54kg, che però mi sembrano ancora una meta lontana :/

Il dietologo non era contento di questa cosa, dice che se non vado ai controlli rischio di riprendere 4kg nel giro di un paio di mesi. Non so, forse reputa che dovrei andare ai controlli per tutta la vita?
Alla fine siamo rimasti che mi prepara una dieta di mantenimento, e che quando avrò finito gli antistaminici andrò a fare un controllo.

Mah, io sono più ottimista di lui. Alla fine rispetto ad un anno fa esatto peso 13kg di meno e non credo che sia poca cosa. Credo di aver imparato come si mangia e come ci si deve regolare, e nonostante gli antistaminici farò di tutto per non perdere questo risultato, che davvero mi è costato molti sacrifici… spero che gli eventi futuri non mi smentiscano ^_^’

Read Full Post »

Sigh…

Fa davvero freddo. Ma tanto freddo… tanto umido… Ti entra nelle ossa quando esci dalle coperte al mattino e non c’è verso di liberarsene ):
Nonostante domani abbia la visita dal dietologo, oggi ho mangiato davvero tanto, perché mangiare è l’unica cosa che riesca un po’ a scaldarmi… E so che domani dovrò pagare “il conto” anche per questi sgarri. Ma sorseggio lo stesso il mio tè caldo molto zuccherato e me ne frego, fa davvero troppo freddo per pensare ad altro ):

Speriamo che non mi stressi troppo, domani, non sono proprio d’umore adatto per essere rimproverata: lo so benissimo anche io che non devo sgarrare così, ma davvero non riesco a trattenermi. La fame riesco anche a sopportarla senza problemi, ma il freddo, davvero mi uccide. Mi deprime, mi fa star male, non lo tollero ):

Read Full Post »

Rimettersi in pari

Brrr… fa freddissimo in questi giorni!
Sono tornata a casa venerdì sera, e ho cercato di mettermi subito in pari con le cose da fare, con le borse da sfare, con la camera da riordinare, con i vestiti da mettere a lavare, asciugare, stirare e rimettere nell’armadio. Poi avevo delle commissioni da sbrigare, e volevo lavare la macchina di Danilo, una bella pulita anche dentro con l’aspirapolvere, fare ordine nel bagagliaio, pulire i vetri anche dentro, sbattere i tappetini, spolverare il cruscotto… insomma, quasi tutta la giornata di domenica è passata così.

Poi ho preparato la pizza e la focaccia, visto che Giorgio è stato così gentile da montare l’autoradio nuovo a Danilo… sono arrivata a sera distrutta!

L’allergia inizia a darmi problemi, ma per ora riesco a gestirla con lo spray nasale (l’amico Nasonex, il cui nome è tutto un programma!), se almeno piovesse un po’ ripulirebbe l’aria dai primi pollini :/
Ma poi tanto mi lamenterei perché piove q:
Sono proprio una lagna… ^_^’

Mercoledì ho la visita dal dietologo, ma con il trambusto di questi giorni la dieta l’ho proprio trascurata, anzi, col fatto che ho mangiato in mensa a pranzo e la sera non avevo tempo di fare la spesa e cucinare, mi sono arrangiata… mi sa che se non sono ingrassata è già un risultato -_-
Speriamo bene ):

Ora Danilo è in viaggio per tornarsene a casa, e a me resta quel lieve malumore, quel senso di oppressione che provo sempre quando ci dobbiamo separare dopo essere stati insieme per qualche giorno extra rispetto ai soliti weekend ):
E’ una rogna stare così lontani, perché io con quel buffo tizio ci sto proprio bene insieme, e quando non è con me mi manca proprio tanto ):

Ora basta umore triste, però! Mi faccio un bagno caldissimo, e da domani sotto con lo studio, che davvero Botanica voglio togliermela quanto prima, anche con un voto infimo!

Read Full Post »

Brioche

Oggi mi sono cimentata con la pasta brioche. E’ stato un primo tentativo e non è andat malissimo, anche se ci sono delle cose che si possono migliorare.

Nella mia testa c’è sempre stato un po’ di confusione relativamente a brioche, croissant e cornetti, così provo a fare un po’ di chiarimenti in merito, visto che mi sono informata ^_^

La brioche e il cornetto hanno origine dallo stesso impasto, le distingue la forma. La brioche è composta da due “pallette” poste l’una (piccola) sopra l’altra (più grande); mentre il cornetto ha la forma a mezzaluna.

Il croissant ha la stessa forma del cornetto ma è decisamente differente l’impasto.

Ecco qui di seguito la ricetta che ho seguito.

Ingredienti:
500g farina
30g lievito di birra
250ml latte tiepido
100g burro
50g zucchero + 1 cucchiaio da minestra di zucchero
una presa di sale
la buccia grattugiata di mezzo limone

Preparazione:

Mettere la farina setacciata a fontana in una terrina, sbriciolare dentro il lievito, aggiungere parte del latte e il cucchiaio di zucchero e lavorare una pasta preliminare con un po’ di farina.
Cospargere l’impasto con abbondante farina e lasciate lievitare in un luogo tiepido per venti minuti (la superficie si deve screpolare).

Nel frattempo sciogliere il burro e quando sarà freddo aggiungere lo zucchero, il latte restante, le uova, il sale e il limone. Quando il composto sarà omogeneo aggiungerlo all’impasto e lavorarlo abbondantemente, quindi ricoprire nuovamente l’impasto con la farina e lasciar lievitare per altri 20 minuti.

Lavorare nuovamente l’impasto e tagliarlo in 20 parti. Dividere ciascuna parte in due porzioni (una grande di 3/4 e una piccola di 1/4).Fare un incavo nella palletta grossa, spennellarlo col tuorlo d’uovo e sistemateci sopra la pallina piccola, spennellando anche questa col tuorlo.

Lasciare lievitare per altri 15 minuti, quindi infornare in forno caldo a 220°C per 15-20 minuti

Ok, non sono venute perfette, o meglio l’impasto è buono è ben lievitato, ma la temperatura del forno è troppo elevata. Ho provato la seconda infornata con temperatura di 180° e i risultati sono stati decisamente migliori.
La prossima volta aumenterò lo zucchero nell’impasto, visto che non le farcisco le preferisco un pochino più dolci ^_^’

Comunque, eccole:

Brioche

Read Full Post »

Ed eccola finalmente, la tanto agognata torta margherita in tutta la sua golosità. E’ venuta proprio buona. Forse avrei dovuto tenerla in forno 5 minuti di meno, questo magari sì. Ma per il resto direi che ci siamo ^_^

Torta Margherita

L’ho farcita con un po’ di nutella e ricoperta con una spolverata di zucchero a velo ^_^

Read Full Post »

Older Posts »