Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2008

E botanica fu.

Stamattina ho provato nuovamente l’esame di botanica. La musica era la solita, sembrava ci trovasse piacere nel cercare le cose che non sapevo. Mah.
Lui adora anche domande del tipo “quanti tipi di legno conosci?” che sarebbero semplici se la risposta fosse “2” o “3”
Invece di solito la risposta comporta un elenco, e non so voi, ma a me manca sempre uno dei sette nani quando faccio gli elenchi -_-
Così mi sono persa gli antofilli, maledetti loro. O meglio, ricordavo le foglie modificate come elementi fiorali sterili, ma non era sufficiente. E sappiate che nel corpo del Golgi le proteine vengono addizionate di radicali liberi. Come faccio a non saperlo? Sarà che i radicali liberi noi non li facciamo nemeno a chimica organica e si citano di sfuggita solo in biochimica (e collateralmente in biotecnologie fitopatologiche), sicuramente sono stati spiegati in botanica -_-

Va beh. Mi ha proposto un venti, dopo avermi fatto notare che a lui i fuori corso lo indispongono. Chissà perché, ma io me ne ero accorta anche senza bisogno che me lo dicesse.
Ho accettato senza nemmeno pensarci sopra, ma resta comunque l’amaro in bocca. L’amaro per aver passato un’estate a stdiare come una disperata, l’amaro per essermi rovinata più di un weekend sempre per lo studio. Lo stress accumulato per andare a Pisa, la fatica per reperire il materiale… mah.

Ah, all’ultima domanda che mi ha fatto non ho risposto, ma avrei tanto voluto.
La domanda era:
“ma come fate ad arrivare a dare biochimica, genetica e tutto il resto senza aver dato l’esame di botanica?”
La risposta, che salta all’occhio di chiunque, è questa:
“Forse perché non serve a niente?”

Annunci

Read Full Post »

Ci eravamo lasciati a metà luglio con la mia “brillante” performance universitaria. Bene. Lì siamo rimasti perché il professore ha visto bene di farsi 5 settimane consecutive di ferie. Lunedì sarebbe tornato in ufficio, così gli ho scritto una mail. Mi avete risposto voi? Lo stesso lui. Ho aspettato tutto lunedì e tutto martedì che arrivasse una risposta, ma niente.
Mercoled mattina ho telefonato e la conversazione è stata del tipo:
“Professore buongiorno, scusi se la disturbo… volevo sapere se ha fissato la nuova data per gli esami”
“il 23 settembre”
“ah, bene, mi può dire quando posso passare a disturbarla?”
“adesso”
“adesso? ehm… io non sto a Pisa… posso passare oggi pomeriggio?”
“oggi pomeriggio no, ho già un impegno”
“allora domani?”
“domani no, faccio esami la mattina e al pomeriggio ho un impegno”
“venerdì? -_- ”
“no, parto per una conferenza e sto fuori fino a tutta la prossima settimana”
“mi scusi, ma io come faccio? Dobbiamco ancora rivedere il programma…”
“va bene, passa domani pomeriggio alle 15, però, che dopo ho un impegno”
“ok, grazie…”

E già qui un po’ le scatole mi giravano, ma il bello doveva ancora venire…

Ieri vado in stazione alle 14. Ho il treno alle 14:20 per pisa, dovrei essere in stazione a San Rossore alle 14:45 e poi con calma ho tutto il tempo di andare all’orto botanico, ci vogliono circa 10 minuti a piedi, quindi anche se il treno facesse un po’ di ritardo avrei comunque un minimo di margine. Tanto quanto ritardo vuoi che faccia su una traccia da 25 minuti?!
Ecco quando sono arrivata il ritardo segnato era 15 minuti. Va bene. Ce la posso ancora fare, sono tranquilla.
Poi il ritardo sale a 20 e da 20 passa di botto a 35 O_O
Quasi non ci credo… guardo quando è il treno dopo… 14:55. Mmm, si sovrappone pericolosamente con quello in ritardo… Vuoi vedere che l’hanno soppresso e amen?
E invece no, perché quello in ritardo va fino a Firenze, mentre l’altro va a Livorno. Aspetto. Magari recupera qualche minuto… Nel frattempo provo a chiamare il professore per dire che ritardo, ma non è in ufficio.
Il ritardo nel frattempo sale a 45 minuti, poi un’ora.
Io aspetto l’altro treno… con quello sono a Pisa alle 15:20, posso essere all’orto botanico alle 15:30, se taglio abusivamente per il Santa Chiara, anche prima… e il professore ancora non mi risponde.
Sono in stazione da quasi un’ora ormai e c’è anche qualche pianta che mi sta facendo venire la congiuntivite allergica, ma resisto.
Un altro annuncio… e stavolta la volontà vacilla. Anche il treno successivo è in ritardo. 15 minuti (che poi non sono mai 15 ma sono 20), perfetto. Non posso essere a Pisa prima delle 15:40.

Sono appena passate le tre, e finalmente il professore mi risponde al telefono.
“Professore, mi scusi… dovrei già essere lì, ma il mio treno ha un ritardo assurdo e non riesco ad arrivare prima delle quattro meno un quarto! Mi spiace tantissimo…”
“eh, ma io mica posso stare qui ad aspettarti tutto il giorno! c’ho da andare via!”
“ho capito, ma non dipende da me… è più di un’ora che sono in stazione… non può proprio aspettarmi? Anche per parlare dieci minuti, così vediamo il programma…”
“no, no, meglio che non vieni proprio. Facciamo così ci vediamo il 22 per finire il programma, ciao”
“ok… grazie… arrivederci…”

Eh beh.
considerato che l’esame è il 23 mi solleva proprio sapere che il 22 potrò finalmente sapere com’è il programma completo.

Nel frattempo… basisco. E chissà come mai ho il sospetto che anche il 23 l’esame non andrà benissimo… che stress.
Ah, naturalmente avevo già obliterato il biglietto e visto che in stazione non c’è nessuno, ho tirato al vento pure i 2,90 euro del biglietto.

Ma sarò sfigata?

Read Full Post »

Ka-boom!

Se non ho capito male, oggi al CERN verrà inaugurato il Large Hadron Collider con un’esperimento mirato a… Boh?
Perché in rete non si fa che parlare di questo esperimento, oggi in qualsiasi salsa ed in ogni contesto… ma non ho trovato da nessuna parte discorsi seri se non titoloni del calibro “alla ricerca della particella di Dio”, “Moriremo tutti” e così via.

Mi chiedo se sia possibile tenere fuori dio o gli dei o quello che vi pare dalla scienza, una volta ogni tanto. Sarebbe bello evitare cercare conferme religiose nella scienza o conferme scientifiche nella religione, una buona volta. Sono due cose un tantinello separate e sarebbe utile considerarle tali. Non dico che una escluda l’altra, eh, ma non capisco perché sia così assurdo considerare che l’intersezione delle due cose possa dare un insieme vuoto -_-

Mah.

Tornando agli esperimenti del CERN… vorrei tanto capire che ci guadagnano i sedicenti fisici nucleari in giro per la rete ad annunciare la fine del mondo. Insomma la tua è un’ipotesi strampalata, non avvalorata da nessuno strumento matematico, che ci trovi di utile nell’andarlo ad urlare ai quattro venti?
Tanto probabilmente non succede nulla e ci fai definitivamente la figura dello scemo del villaggio, e anche ti andasse “bene” e avessi ragione… non potresti vantartene o dire “Ve l’avevo detto io!” perché tanto la terra sarebbe già distrutta prima che tu te ne accorga.

Comunque vada non ci guadagnano nulla, eppure insistono, addirittura un paio di tizi si sono rivolti ad un tribunale delle Hawaii, se non ricordo male, per fermare l’esperimento che disrtuggerà la terra -_-

Read Full Post »

Ok, si riparte

Finito il delirio estivo, si ricomincia (o almeno ci si prova) con la solita routine.
L’estate è stata bruttarella, tra esami non superati, incidenti sul treno e clima orrido, e se devo essere sincera sono stanca morta. Ma tengo duro e cerco di fare una tirata fino ad aver ridato l’esame di botanica. Una volta dato quello mi prenderò il mio meritatissimo riposo, questo è sicuro.

Nel frattempo scopro Facebook e mi trovo a chiacchierare con persone che non sentivo da troppo tempo. Devo dire che questa cosa non mi dispiace assolutamente. Scopro anche che la maggior parte delle persone che sono su Facebook sta svolgendo un lavoro invidiabile in giro per il mondo, dopo una brillante carriera universitaria, e mi sento proprio l’ultima delle cacche. Ma pazienza, almeno sono una cacca simpatica (spero)…

E naturalmente si riparte con la dieta e coi buoni propositi, devo trovarmi un qualche corso da fare in palestra, meglio se ha a che fare con le arti marziali o con l’autodifesa, che son tempi cupi.

Read Full Post »